Piazzale Mandela

dado_5Oggi, eventualità preziosa qui in pianura, l’aria è fine e arrotola leggera polvere e cartacce sul porfido di Piazzale Picelli. Da una parte ci sono quattro donne dell’Est, spalle robuste e visi segnati, che hanno portato i rispettivi vecchi dell’Ovest fuori a prendere aria: quattro carrozzine allineate in faccia all’ultimo sole, quattro corpi messi lì a intiepidire nel torpore del pomeriggio. Le badanti chiacchierano sommesse e guardano oltre la strada verso i tavolini di un caffè. Da una panchina appena più in là, nascoste sotto leggeri foulard rosso e oro, tre donne controllano distrattamente un groviglio di bambini intrecciati in uno strano gioco di lotta, proprio davanti al cancello d’ingresso della scuola elementare. Bisbigliano di speranze e preoccupazioni con parole arabe, sussurrano piano senza guardarsi in viso, senza voltarsi mai di fianco. Sul lato opposto della piazza, all’ombra della chiesa di Santa Maria del Quartiere, alcuni operai senegalesi hanno raggruppato delle sedute, disponendole a cerchio. Bevono birra forte con i piedi infilati nelle scarpe antinfortunistiche e allungati sui sedili o sul selciato. Uno si alza e prorompe in un fiume di parole, quasi urla. Stringe nel pugno una latta da mezzo litro, con l’altra mano gesticola. Finisce il sermone e si lascia andare di peso su una pancaccia libera. Qualche compagno fa cenni di approvazione.

I tre gruppi stanno il più distante possibile tra loro e si ignorano, sembra di percepire persino una punta di ostilità. Messi così formano i vertici di un triangolo equilatero. Se ci fosse un quarto gruppo, si disporrebbero a quadrato; se ne sopraggiungesse un quinto avremmo un pentagono, o una disposizione tipo il cinque dei dadi. Come succede in ascensore, che ci si riaccomoda ogni volta che sale un passeggero, in automatico, dividendo equamente lo spazio senza nemmeno guardarsi, spesso guardando addirittura per terra. Al centro del triangolo, c’è il monumento a Guido Picelli, un busto in bronzo che guarda verso i borghi con aria appena sorpresa.

Cosa ne pensi, vecchio eroe, di questa gente divisa, di questa storia sospesa? Che badanti e operai non facciano amicizia non stupisce, hanno orizzonti troppo distanti, ma perché mal sopportarsi? Non hai risposte? Ah, ho capito! Dici che non sei mai stato un tipo da larghe intese, tu, che non lo sai mica come si faccia ad andare tutti d’accordo. Ma cosa c’entra, con questo discorso, la politica? Sei il solito comunista fissato. Dici anche che sei nato nel secolo XIX, che non sei pratico di questo mondo moderno. Hai le tue ragioni, certo. Sei caduto in Spagna nel ’37, che ne sai tu della società multiculturale, del melting pot?

Sulla prima del giornale appuntata alla bacheca gialla dell’edicola ci sono alcuni fotogrammi a colori, tratti da un video che mostra un Nelson Mandela stanco e silenzioso, scavato dalla sofferenza. È un simbolo, a essere al tramonto, o un’idea?

Annunci

Tag:, , , , ,

About Emiliano B

Un lombardo in Emilia. Insegnante nelle scuole secondarie. Amo le lettere, la musica di Seattle, il calcio, i vizi.

One response to “Piazzale Mandela”

  1. maurizio vito says :

    Alzarsi all’alba, andare nei campi, tornare a sera, tirarsi a festa e salire in loggione a godersi l’opera. E conoscere la differenza tra solidarietà e sopruso, tra compagni e camerati. Mi pare che sia un mondo ad essere tramontato, adesso ce li creiamo ‘virtuali’ e crediamo che siano palestre di libertà, come se questa non si dovesse conquistare ogni giorno in strada, a casa, nelle piazze al sole. Buon Primo Maggio, Emiliano. Saluta il compagno Picelli per me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: