Flo-Jo vs Ye Shiwen?

Scendeva in pista con unghie lunghissime laccate a colori appariscenti, bodies dalle fogge improbabili, divise da gara che coprivano una gamba fino alla caviglia lasciando l’altra nuda. Bruciava le distanze, polverizzando, sul finire degli anni ottanta, i record nella velocità femminile, con tempi che appaiono tuttora irraggiungibili: 10”49 nei 100 m, 21”34 nei 200 m, realizzati entrambi nel 1988, anno del ritiro dopo i tre ori olimpici di Seul. Florence Griffith-Joyner, Flo-Jo, ha marcato in maniera indelebile la storia dell’atletica leggera, nonostante i pochi anni di attività, per poi dedicarsi alla moda e alla pubblicità e per ricoprire un ruolo come consigliere per l’educazione fisica dell’amministrazione Clinton. I riscontri cronometrici stratosferici, mai avvicinati da nessun’altra atleta, se non da Marion Jones, squalificata e addirittura imprigionata per doping, hanno dato luogo a irrisolte polemiche sull’uso di sostanze proibite da parte di Flo-Jo. Ma non sono mai emerse irregolarità a suo carico e i sospetti sono rimasti tali fino al 21 settembre 1998, quando, in seguito a una misteriosa crisi epilettica che la colse nel sonno, la velocista morì a soli 38 anni. La tragica scomparsa parve accreditare il sospetto uso di steroidi anabolizzanti, si parlò addirittura di una partita infetta di ormoni della crescita: voci più credibili forse, ma pur sempre voci, perché i test effettuati durante le competizioni hanno sempre dato riscontri negativi.

Colpisce come, in questi giorni, proprio la federazione americana insinui sospetti sulle prestazioni della nuotatrice cinese Ye Shiwen, arrivando addirittura a parlare di doping genetico. Insomma, ci sono i controlli: o ci si fida, o si fa a meno di gareggiare. Insinuare il sospetto senza avere riscontri a sostenerlo mi sembra una cattiveria improduttiva, venata anche, nel caso di Ye, di razzismo: “Sono cinesi, quindi imbrogliano e lo fanno senza scrupolo alcuno”. Può darsi, ma da che pulpito viene la predica! Non esiste infatti un doping occidentale “umano” e un doping crudele orientale: esiste una concezione dello sport che fa sì che ragazzi volenterosi vengano travolti da una macchina pensata per spremerli fino all’ultima goccia e quindi gettarli via, come calzini bucati ormai inservibili.

Ye Shiwen ha sedici anni e viene da Hangzhou, una città a sud di Shanghai, posizionata sul delta del Fiume Azzurro, che conta quattro milioni di abitanti. È un centro industriale, la FIAT ci costruisce il cambio della Panda. Prima degli ori olimpici, Ye ha collezionato un titolo mondiale e due ori ai giochi asiatici. Le sue specialità sono i 200 e i 400 misti e, quando nuota le vasche finali a stile libero, sembra un motoscafo, una potenza incredibile.

Io credo alla storia di Ye Shiwen, al suo sorriso grazioso, non amo il sospetto senza prove, provo ribrezzo per le illazioni dettate da presunzione di superiorità morale. Ci credo fino a un’eventuale smentita, fondata però su dati oggettivi.

Credo alla storia di Ye come credo alla favola di Flo-Jo, ragazza di famiglia modesta, afroamericana di Los Angeles, passata dal lavoro allo sportello di una banca all’essere la donna più veloce di sempre. Quel tempo incredibile sui 100 si spiega anche con un forte vento a favore non rivelato da un anemometro rotto.

Annunci

Tag:, , , , , , , , ,

About Emiliano B

Un lombardo in Emilia. Insegnante nelle scuole secondarie. Amo le lettere, la musica di Seattle, il calcio, i vizi.

3 responses to “Flo-Jo vs Ye Shiwen?”

  1. maurizio vito says :

    Gli USA che accusano altri di doping sono risibili quanto Magnini quando, dopo aver criticato tutti, dai colleghi di staffetta allo staff tecnico dopo le proprie pessime prestazioni, se la prende con il mondo di twitter (che non pratico, né stimo, sia chiaro) per averlo… criticato. Da che pulpito…

  2. Greta says :

    Flo Jo, che mito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: