Il colloquio interdisciplinare: consigli dell’ultimo minuto

 Uno, due, tre, Freddy viene per te

Quattro, cinque, sei, al sicuro non sei

Sette, otto, il crocifisso tieni stretto

Otto, nove, se ti addormenti vai non-sai-dove

Otto, nove, dieci, apri gli occhi e accendi le luci

Uno, due, tre, Freddy viene per te!

 

Di seguito, a uso degli studenti improvvidi, che ancora non avessero preparato l’esame orale, si propongono due modelli di percorso interdisciplinare di sicuro impatto sulla commissione: come suggerito dalla maggior parte dei docenti italiani, infatti, gli argomenti di tutte le discipline sono stati collegati tra loro con cura.

 

Percorso 1 (Esame terza media)

Partire con geografia dall’Antartide, probabilmente sul libro non c’è, o se c’è si tratta di mezza paginetta: meglio, così si fa prima. Collegarsi a scienze, il bianco dei ghiacci antartici richiama ovviamente i globuli bianchi del sangue; sganciarsi ora rapidamente dalla paludosa materia scientifica planando sulla tecnologia: sangue, piastrine, piastrelle: le ceramiche. Tornare ora indietro di un passo al sangue e attaccare con storia: sangue, sangue versato in quantità, la prima guerra mondiale. Prima guerra mondiale, virando verso italiano, diventa Ungaretti, in particolare direi il Dolore. Mi raccomando, niente esitazioni sulla cronologia ungarettiana, tanto nessuno si accorge del trucco che ci agevola nel passare alle scienze motorie e sportive: il dolore nella pratica sportiva, gli spray antidolorifici. Spray, graffito, murales, arte: il muralismo messicano, Rivera. Rivera 60 presenze e 14 gol in nazionale: media gol 0.23 periodico. In matematica, la media e i numeri periodici. The period of Queen Victoria’s reign, in inglese, dal quale si passa poi a parlare, per l’interrogazione di musica, dei Queen, la gloriosa band di Freddy Mercury. Da Freddy Mercury a Freddy Krueger il passo è breve, potete recitare la filastrocca a introdurre l’argomento di religione cattolica: potere deterrente del crocifisso in caso di incontri notturni con mostri. Come? Religione non c’è all’esame? Beh, voi mettetela, nel caso, non remoto, che il ministero la introduca in extremis.

 

Percorso 2 (Liceo scientifico)

In questo esempio lavoriamo su uno spidergram, o cluster: un argomento al centro, il corpo del ragno, cui sono associati gli altri contenuti, le zampette.

Ok! Partiamo con la storia e mettiamo al centro del nostro discorso la Guerra Fredda, se in classe siete arrivati a malapena allo sbarco in Normandia fa lo stesso, non parlatene. Pensate piuttosto a tracciare la prima zampa del vostro ragno: Guerra Fredda, il freddo e il caldo, i principi della termodinamica vanno benone per la parte di fisica; se non vi convince optate per la caduta dei gravi, da riferire alla caduta del muro di Berlino. Tornate a Guerra Fredda: GF, Grande Fratello, Orwell, per inglese. Non credo serva il mio suggerimento per allungare questa zampa con l’argomento di scienze naturali che Orwell ci suggerisce: gli animali della fattoria. Torniamo alla nostra Guerra Fredda, USA e URSS, il concetto di superpotenza ci porta all’impero, l’impero ad Augusto, Augusto a Virgilio e al tema per latino: lettori “ottimisti” e “pessimisti” dell’Eneide. Chi non vede il gancio per Leopardi è meglio che non si presenti all’esame: dai “pessimisti” al pessimismo storico, cosmico ed eroico, là! Italiano è sistemato. Come? Pensate vi possano contestare che il ragno del vostro spidergram ha solo tre zampe? Affermate con decisione che non è vero, quindi mostrate alla commissione, vale per disegno, uno schizzo a china dello schema, con i nomi di tutte le materie distribuiti su otto robuste zampe di ragno. Infine guardate con aria sognante la finestra e sussurrate: “la realtà è ben altra da quella che appare, distorta dal velo di Maya” per filosofia.

 

Emiliano B fa un grosso in bocca al lupo a tutt* le/gli esaminand* d’Italia e se ne torna in spiaggia.

Annunci

Tag:, , , , , ,

About Emiliano B

Un lombardo in Emilia. Insegnante nelle scuole secondarie. Amo le lettere, la musica di Seattle, il calcio, i vizi.

5 responses to “Il colloquio interdisciplinare: consigli dell’ultimo minuto”

  1. laGattaGennara says :

    quasi quasi copio e incollo e invio a quelli.

  2. guardaitreni says :

    Scusa se integro: dalle zampe d’insetto è possibile una deviazione verso la Metamorfosi di Kafka e da questa alle Metamorfosi di Ovidio. Con queste originalità in giro per le scuole… Emiliano, non puoi mancare: torna immediatamente dalla spiaggia.

  3. myfullresearch says :

    Da Kafka è possibile, tramite il suo raccontino ‘ODRADEK’, passare direttamente alle biotecnologie !
    Saluti fraterni.
    mfr

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: