Umberto Bossi, L’avversario

Il senatùr, in gioventù, ha organizzato per tre volte i festeggiamenti per tre diplomi mai conseguiti. Inoltre ha fatto credere alla prima moglie di essere un medico: tutte le mattine usciva di casa con una valigetta contenente camice e stetoscopio e se ne andava all’osteria. Un bel giorno la consorte scoprì l’inganno e chiese il divorzio. Questa edificante storiella è stata raccontata da Philippe Ridet su Le Monde (c’è una traduzione italiana su Internazionale del 13 aprile).

Nel romanzo L’avversario, uscito in Italia nel 2000 per i tipi di Einaudi, Emmanuel Carrère ricostruisce la pazzesca vicenda di Jean-Claude Romand, impostore francese che, dopo aver finto per diciotto anni di essere un medico, ha assassinato moglie, genitori e figli pur di non essere scoperto. Dal libro è stato tratto un film, uscito nel 2002, che vede Daniel Auteuil nei panni dell’impostore.

Chi avrà ispirato a Bossi l’idea del medico? Facciamo due conti: Bossi si separa nel 1982, dopo un matrimonio durato sette anni. Quindi deve aver iniziato a circolare in camice bianco alla fine degli anni 70. Romand fa fuori la famiglia nel 1993, dopo 18 anni di bugie. La sua carriera è iniziata intorno al 1975. Praticamente in contemporanea al senatùr. Umberto non può quindi sapere del francese.

Romand, poco prima di essere smascherato, spinto dalla vergogna, dal non poter più reggere lo sguardo di coloro che in lui avevano riposto fiducia, ha fatto una strage. Bossi invece ha iniziato a fondare movimenti autonomisti, quali l’«Unione Nord Occidentale Lombarda per l’Autonomia» e, proprio nel 1982, insieme a Maroni, la «Lega Autonomista Lombarda». Da queste prime sigle sarebbe germogliato il movimento che avrebbe portato il Trota a rastrellare 11000 voti nella mia città.

La morale è: meglio non raccontare troppe balle. Gli effetti sono imprevedibili e disastrosi.

Annunci

Tag:, , , , , , ,

About Emiliano B

Un lombardo in Emilia. Insegnante nelle scuole secondarie. Amo le lettere, la musica di Seattle, il calcio, i vizi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: