Archive | 23 aprile 2012

Scoprire Guastalla

La mostra allestita presso Palazzo Magnani a Reggio Emilia, dedicata ai pittori orientalisti italiani e intitolata Incanti di terre lontane, è davvero affascinante. Un centinaio di opere raggruppate per tema: il Mediterraneo, il deserto, la città orientale, l’odalisca, il Giappone. Tra i molti nomi esposti, oltre ad Hayez e Fontanesi, spiccano, per la quantità di opere presenti, Alberto Pasini e Roberto Guastalla. Proprio quest’ultimo mi ha conquistato, da profano quale sono, per la precisione e la ricchezza di dettagli con cui ritrae i luoghi visitati nei suoi viaggi: Impero Ottomano, Nordafrica, Balcani. Uno sguardo “fotografico”, che evidenzia un approccio quasi documentaristico, distante da quello della gran parte degli altri artisti in mostra, interessati all’Oriente come fonte d’ispirazione per un discorso tutto occidentale.

Ecco Ad Alkazar, di R. Guastalla, 1905:

Image

In mostra, fino al 1° maggio, si possono vedere anche i taccuini e gli album di viaggio dell’artista.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: